Vai a sottomenu e altri contenuti

IMU - Ravvedimento operoso e sanzioni

La sanzione per omesso versamento IMU è pari al 30 % dell'imposta non versata.

In caso di ritardato pagamento è possibile rimediare versando il dovuto con applicazione della sanzione ridotta in Ravvedimento operoso secondo le seguenti perentuali di riduzione:

- allo 0,2% per giorno di ritardo, per i primi 14 giorni di ritardo;

- al 3% (30% / 10) dal quindicesimo al trentesimo giorno di ritardo (articolo 13, comma 1, lettera a, Dlgs 472/1997);

- al 3,75% (30% / 8) dal trentunesimo giorno, fino al termine per la presentazione dell'eventuale dichiarazione relativa all'anno in cui è stata commessa la violazione, cioè entro il 30 giugno 2015 (articolo 13, comma 1, lettera b, Dlgs 472/1997).

Il Ravvedimento operoso è possibile solo qualora non sia iniziata la procedura di controllo da parte dell'ufficio incaricato.

La sanzione per omessa denuncia va dal 100 % (con applicazione minima di € 51,00) a un massimo del 200% dell'imposta non dichiarata.

Requisiti

-

Costi

-

Incaricato

-

Tempi complessivi

-
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto